Sola, come fosse normale


Sola,
come fosse normale,
setaccio oniriche realtà
nel profumo avvolgente di
lenzuola fresche di bucato.
Appeso per il collo
il rosso costume da pagliaccio,
abbraccerò un’altra notte trafitta di spade.

Succhio coraggio alla quiete
di vecchi oggetti – postumi d’identità-
spesse pareti cementate d’abitudine
sospendono il dubbio nel sangue che
deve scorrere del tutto normale.

Ma quando tu, occasionale
compagno di solitudine, accendi
solo un attimo, l’illusione,
esplode la stanza,
tutto sconvolge, mischia, sgretola…
non un appiglio,
una sola cosa normale.

1979

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s