Lezione di buon senso


Che conforto sarebbe
un dio da pregare!
Non importa quale,
basta sia quello che
a sua immagine e somiglianza ci ha creato
e non la nostra imperfetta proiezione.
Non importa il suo nome,
basta un dio da pregare
come un potente magnanimo
per eccesso di potenza
raggiunta con metodi onesti.

Che sia questo, Dio?
Un un potente che
non chiede mazzette
e non
un padre-padrone o padrino
che prima punisce,
poi tende la mano,
ma ancora stai lì rannicchiato e
non sai se la mano alzata
sarà carezza o schiaffo.

Un potente può tutto su di te.

Questa la lezione
di buon senso
di un dio proiettato
o introiettato che sia?
La stessa lezione di Giove
a Ulisse e Prometeo:
tu sei l’acaro
che a volte si crede dio.

Prendo la lezione,
ma ancora non imparo a pregare i potenti.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s