Tre movimenti per Colonia

capelli rossi

Dal fondo dei millenni
familiari e bestiali tentacoli di disprezzo
hanno sporcato il nostro corpo,
cercato d’infilare la nostra libertà
nel sacco nero della paura;
con pretese di dominio o protezione,
hanno piantato le loro bandiere
senza chiedere il permesso.

Volti chiari o visi scuri
teste rasate o benpensanti
divinità vessatorie o benevole
legulei o scranni influenti
spargono, il loro testosterone
come acido sulle nostre radici;
e ogni qual volta scriviamo un rigo di storia,
si alleano per cancellarlo
come fosse gesso su una lavagna
e non inciso sulla pelle.

Da un fiume di acque scure
mi sforzo di salvare la gioia
dell’Eros, la coscienza allargata
che dalle profondità vola alto
e si unisce al respiro del cosmo.
Sgomente del potere della dea creatrice
che ogni donna nasconde
minuscole statue senza piedistallo
sono in marcia per schiacciare
teste dai folti capelli rossi.

Rossana Bacchella

Advertisements