Donne come addobbi di natale


Non chiudere gli occhi,
anche se fa male,
per te non è nulla

non chiudere gli orecchi,
anche se lontane
le urla nel silenzio
vibrano come trapano
fin nelle viscere

non chiudere la finestra,
respira a pieni polmoni
il vento fetente
che appende le donne agli alberi come
addobbi di natale per mostri
che non stanno nei fumetti e
su nessuno straccio di terra
o pietraia
o letamaio
dovrebbero posare il piede

sciogli il dolore
nel brodo da cui veniamo
per riemergere umano
braccia larghe,
occhi spalancati
e cuore oltre la staccionata dell’incredibile

non lo dico a te,
ma al mio pensiero sviato
da una supposta civiltà.

Rossana Bacchella (13-06-2014)

Advertisements