Non mi affeziono all’oggetto…

Risultati immagini per donna che legge libro viaggio

Non mi affeziono all’oggetto,
che sia nero, lucente o perfetto
che sia d’alta tecnologia
o un ricordo di casa mia.

“Un insolito distacco
non sa mettere radici
stramba, rozza, fa l‘estrosa
è trasandata con la casa.”

Anche zingara mi hanno detto.
Che sia questo il mio difetto?
Eh sì, la mia dimora d’elezione
è ogni posto in cui sto bene.

Sui trent’anni ci ho provato a dar retta a un’amica:

“Per il frigo è meglio Frecchio,
per la cucina scegli Pacchio,
per il tessuto del divano
vai senz’altro da Zigano.“

Cercai di riparare al mio peccato
ma il mio sguardo ipnotizzato
dai led di una lampada Ikea
mi fece scordare ogni sua idea.

Poi una notte… il ricordo mi ha turbata
della pienezza -mai più provata –
in quella squallida casa popolare
dove tele e lavatrice potevano mancare

ho dato allora una gran sbuffata
sul libro mi sono concentrata
e nel viaggio mi sono imbarcata.

Ecco il libro,
per il viaggio, non per l’oggetto,
è il mio compagno perfetto.

@RossanaBacchella

Advertisements