Smemorati


C’è nel tragitto umano
l’ora del palco senza più divertimento
s’indossa la maschera d’adulto
scura, fitta e ben congegnata per funzionare.

Sotto resta il tempo del lutto
chi per un bambino urlante,
chi per una bimba impertinente,
chi per un timore devastante,
e chi, per il paradiso perduto
di cui il ricordo è ormai fuggito.

Rossana